Amate la vostra città come parte integrante, per così dire, della vostra personalità. Voi siete piantati in essa, in essa saranno piantate le generazioni future che avranno da voi radice: è un patrimonio prezioso che voi siete tenuti a tramandare intatto, anzi migliorato ed accresciuto, alle generazioni che verranno. Ogni città racchiude in sé una vocazione e un mistero. … Amatela come si ama la casa comune destinata a noi ed ai nostri figli. Custoditene le piazze, i giardini, le strade, le scuole: fate che il volto di questa vostra città sia sempre sereno e pulito. Sentitevi, attraverso di essa, membri di una stessa famiglia. Non vi siano fra voi divisioni essenziali che turbino la pace e l’amicizia: ma la pace, l’amicizia, la cristiana fraternità, fioriscano in questa città vostra.

La mia formazione

Sono nata a Piacenza e da sempre vivo a Gragnano Trebbiense. Per un lungo periodo la mia vita, come quella di tanti, è trascorsa tra lo studio e la partecipazione alle attività dell’associazionismo e del volontariato cattolico. Nel mio paese ho frequentato le scuole elementari, mi sono spostata al “Manzoni” di Piacenza per le medie e mi sono iscritta al liceo classico “M. Gioia”.

Il mio lavoro

Dopo la laurea in Giurisprudenza, ho iniziato a svolgere il praticantato e, una volta concluso, ho deciso di cercare un lavoro che ho trovato presso l’AUSL di Castelsangiovanni-Servzio Igiene Pubblica. Nei primi anni Novanta sostengo sia il concorso per l’iscrizione all’albo degli avvocati che quello per l’insegnamento nelle scuole superiori. Inizio infatti a pensare che anche lavorare con i ragazzi, oltre che tra le carte bollate delle aule dei Tribunali, non mi dispiacerebbe per niente. Per questo decido di affrontare tutti e due gli esami e ce la faccio, li supero entrambi. Inizio così ad affiancare alla libera professione la mia attività di docente, avendo giorno dopo giorno la conferma che si tratta di due professioni che mi appassionano tantissimo! In particolare quella di insegnante: veder crescere e maturare le persone ed essere consapevole che anch’io, per il mio ruolo, sto seminando nel campo della loro vita mi fa sentire utile. E poi i ragazzi e le ragazze sono fantastici, divertenti, curiosi, talvolta difficili ma sempre interessanti. E’ importante capire come vivono, cosa pensano, per capire meglio come sta cambiando la nostra società.

La passione politica

Nel frattempo, però, emerge in me un altro bisogno: quello di impegnarmi per migliorare il mio paese, la mia provincia. Da sempre concepisco la politica come un servizio, nell’ambito del quale alcune persone decidono di dedicare tempo, energie e fatiche a vantaggio degli altri. Vengo eletta sia in Consiglio Comunale a Gragnano che in Consiglio Provinciale. Inizio così un’esperienza unica, che prosegue tutt’oggi. Inizialmente divento Presidente della Commissione pari opportunità della Provincia e capogruppo della Margherita, poi assumo l’incarico di assessore provinciale alle infrastrutture ed ai trasporti, nonché di vicesindaco di Gragnano. Tutti ruoli che richiedono tanto impegno e dedizione, a fronte di difficoltà notevoli da superare, ma le sfide non mi hanno mai fatto paura!

Incarichi attuali

dal 26/06/2009 : Vicesindaco Comune Gragnano Trebbiense (PC)
(Lista di elezione: LISTA CIVICA – SOLIDARIETA’ E SVILUPPO)

  • dal 19/07/2004 al 06/06/2009 : Assessore Provincia Piacenza alle Infrastrutture , viabilità e trasporti, edilizia scolastica
  • dal 13/06/2004 al 06/06/2009 : Vicesindaco Comune Gragnano Trebbiense (PC) (Partito: LISTA CIVICA)
  • giugno 1999 – giugno 2004 Consigliere provinciale – Capogruppo di Margherita con Squeri

giugno 1999 – giugno 2004 consigliere Comunale Lista civica Solidarietà e Sviluppo